La chirurgia estetica maschile: un fenomeno in forte crescita

La chirurgia estetica maschile: un fenomeno in forte crescita

Negli ultimi 18 anni, infatti, secondo i dati forniti dall’Isaps (Internationa Society of Aesthetic plastic Surgery) sono cresciuti di circa il 250% i pazienti di sesso maschile che hanno deciso di sottoporsi ad interventi estetici per migliorare il proprio aspetto fisico.

Un dato in continua e decisa crescita che ha assottigliato di molto la forbice con le donne che – anche se per poco – continuano a essere il principale settore tra coloro che si affidano alle cure di un chirurgo.

Un cambio drastico di mentalità, quello avvenuto nelle ultime decadi, che è riuscito a sdoganare il concetto che anche l’uomo può essere in forma e stare bene con se stesso, anche da un punto di vista estetico (e quindi mentale).

Un fenomeno globale che vede l’Italia posizionarsi al quinto posto al mondo per numero di operazioni effettuate ogni anno, collocandosi subito dopo gli Stati Uniti, la Cina, il Brasile ed il Giappone.

INTERVENTI DI RINOPLASTICA:
Le correzioni delle imperfezioni del naso non sono solo gli interventi maggiormente richiesti dalle donne, ma anche dagli uomini.

INTERVENTI DI ADDOMINOPLASTICA:
Sono numerose anche le richieste di operazioni estetiche per rimodellare l’addome ed eliminare la “pancetta” ed il grasso. La soluzione ideale per eliminare gli inestetismi che la palestra e l’esercizio fisico non sono riusciti ad eliminare.

TRAPIANTO DI CAPELLI:
Uno dei problemi estetici che affliggono maggiormente la sfera maschile è sicuramente la perdita di capelli. Sono così sempre di più coloro che si rivolgono al chirurgo estetico per fermare la calvizia e tornare ad avere una folta chioma.

Related posts